Espansione serverfarm: siglato accordo per raddoppio banda!


1 utente stanno visualizzando questa discussione: (0 membri, e 1 visitatore).
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rallentamenti
28-05-2010, 13:46 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-05-2010 13:47 da mattie.)
Messaggio: #21
RE: Rallentamenti
Mi aspettavo una risposta simile, del resto ti sei sempre contraddistinto su questo forum per quello che non ha mai torto.

Personalmente ho deciso da tempo di cambiare fornitore, sto solo aspettando di essere più libero per organizzarmi. In ogni caso non cambia nulla, al momento sono ancora con Web4web ed ho tutto il diritto di postare qui i problemi che si ripetono.

Secondo te alle 8:36 di mattina c'erano così tante persone su un blog Wordpress da far collassare un database. Sei fortunato perchè sono sicuro che qualcuno ti crede, io assolutamente no.

P.S. l'emoticon con il viso di Hitler ti rappresenta molto bene Big Grin
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-05-2010, 14:01 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-05-2010 14:02 da Gandalf.)
Messaggio: #22
RE: Rallentamenti
Visto che fai tanto il "so tutto io" alle 8.36 di questa mattina un utente stava provando ad importare un database da 850MB mediante uno script in php che legge il file, riga per riga, ed effettua le rispettive query, una alla volta, bloccando tutto. Ovviamente non riuscirà mai ad importarlo perchè impatterà sul timeout di php.

Parallelamente, il sito di un cliente contenente uno script mal programmato ha ricevuto un picco di visite, circa 90, tutte più o meno nel giro di pochi secondi. La pagina del sito effettua una media di 4-5 query con join su svariate tabelle, 5 query moltiplicate per 90 fanno 450 query nel giro di pochi secondi. Visto che si tratta di uno script mal programmato, le tabelle impattate dalla query sono tutte senza indici e contengono svariate migliaia di record, le query stesse non contengono filtri di conseguenza mysql ritorna il prodotto cartesiano di tutte e 5 le tabelle.

Se sapessi come funziona mysql, sapresti anche cosa significa avere 450 query che effettuano il prodotto cartesiano di 5 tabelle con migliaia di record.

Inoltre, sempre stamattina abbiamo disattivato il sito di un cliente contenente una fotogallery pesantissima. Gli sviluppatori stessi della fotogallery ammettono di aver fatto uno script pesante. Non sono io che mi giustifico, se gli sviluppatori lo ammettono, a te non va bene uguale? Non capisco perchè ti ostini a dire che sia colpa nostra quando tutti sanno bene che Wordpress (per fare un esempio) è un bug con del codice attorno.
Noi facciamo del nostro meglio per far funzionare i server, ma da un pero non puoi fare un melo. Se vengono usati script mal programmati, non possiamo farci nulla. Che ti piaccia oppure no, questi sono i limiti degli shared hosting. Se hai vicini turbolenti, ne risenti anche te. Tant'è che chi usa i nostri servizi dedicati non ha mai avuto questi problemi e mai ne avrà.

Adesso, però, spiegami chi ha mai parlato di un blog wordpress e sopratutto come fai a sapere che alle 8.36 di mattina da noi non c'è traffico?

Come puoi vedere, non è un problema di server, ma di script.
In questo preciso momento il load sul server mysql è pari a 0.56 e le prestazioni sono ottimali, nonostante ci siano 9mbit di traffico su X1 e 5mbit su X2, perfettamente nella norma.

Questa mattina alle 8,30 X1 faceva circa 5mbit ma il load sul server database era pari a 56.4 e giustamente è crollato.

:alcool::alcool: :adminpower: :alcool::alcool:

Web4Web.IT - Low Cost Hosting
Pacchetti multidominio a partire da € 10,00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
28-05-2010, 14:46
Messaggio: #23
RE: Rallentamenti
Perfetto, grazie per la spiegazione.
Cosa devo dirti, è una settimana che i nostri "vicini" rompono le balle al server visto che ogni giorno per qualche minuto crolla tutto, anche più volte nelle 24 ore.
E potrai ben comprendere che chi è qui da più di un anno può spazientarsi dopo che ne sono capitate di tutti i colori tra fibre tranciate, impianti elettrici in tilt e altro. Si potrà mai stare tranquilli?

Io non so tutto, nè mi ritengo un esperto.
Sei tu che suggerisci a chi si lamenta qui di ottimizzare il proprio sito per non avere problemi. Io posso pure farlo, ma se i miei vicini rompono le scatole sarò sempre al punto di partenza.
E' questo quello che contesto nelle tue risposte.
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-05-2010, 15:05
Messaggio: #24
RE: Rallentamenti
Le questioni tecniche riportate da Gandalf sono sicuramente vere. Il problema però è anche a monte, che wordpress fosse pesante lo sapevate anche prima di mettere in piedi un servizio di Hosting condiviso, e sapevate anche che molti lo avrebbero utilizzato. Di conseguenza, visto che c'è bisogno di un imponente ribilanciamento del carico, forse c'è stato un piccolo errore nella progettazione dell'infrastruttura, che infatti non a caso ora deve subire un corposo ribilanciamento per far fronte ai continui sovraccarichi. Ribilanciamento pesantemente ostacolato a quanto ho capito dal pannello di controllo, questo forse significa che non era nemmeno stato preventivato di dover ricorrere ad una infrastruttura configurata come la si sta configurando ora.

Se lascio una BMW in un quartiere malfamato con le portiere aperte e le chiavi inserite, e me la rubano...certo che è colpa dei ladri..ma forse una piccola leggerezza l'ho compiuta pure io, no? Siete umani, un'errore di gioventù ci sta, ogni tanto forse bisognerebbe anche avere l'umiltà di ammettere qualche piccolo errore che c'è sicuramente stato (per mesi ad esempio il memory limit non era impostato correttamente...credo impattando sul server).

Poi è chiaro che conta molto il comportamento dei clienti e gli script utilizzati, ma la colpa non può essere solamente di questi ultimi, e non si può continuare a dire che questo è l'hosting condiviso...se non vi va bene ciao, anche perchè qui: http://www.web4web.it/hosting scrivete:

Citazione:Nonostante il basso costo delle nostre offerte low cost, i nostri piani hosting, sono ottimizzati per ospitare siti web, di medie e grandi prestazioni, come portali ed e-commerce, mantenendo uno elevato standard qualitativo.

Tutti i server utilizzati sono DELL PowerEdge 2950, DELL PowerEdge R710 o superiori (sempre DELL) con RAID 1 hardware. Non utilizziamo server assemblati e/o computer di fascia desktop nemmeno per i servizi meno impegnativi come i DNS. La scelta del RAID 1 hardware ci consente di ottenere massime prestazioni in lettura e scrittura ed allo stesso tempo il massimo grado di protezione per i dati. Infine, è sempre presente un disco spare pronto ad entrare in azione in tempo reale in caso di guasto ad uno dei dischi che compongono il RAID.

Questo, Gandalf, stride un pochettino con la tua definizione di hosting condiviso, visto che si parla di grandi prestazioni. La cosa positiva è che, come ho già detto, Web4web si impegna al massimo nel risolvere i problemi, e si vede, poi che non ci riesca in tempi brevi è un'altro discorso, ma è il motivo per cui sino ad ora sono rimasto, nonostante gli evidenti problemi degli ultimi mesi.
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-05-2010, 17:52
Messaggio: #25
RE: Rallentamenti
Quello che dite è vero, ma in parte.
Il nostro compito è offrire un servizio funzionante per la maggior parte del tempo, ed infatti il nostro servizio funziona la maggior parte del tempo.
In questo momento i server stanno funzionando ed il carico è nella normalità.
Quindi non è un problema di dimensionamento degli apparati, proprio perchè se così fosse, il server sarebbe sempre lento e non solo in determinati momenti.

E' chiaro che per noi è impossibile prevedere i comportamenti degli utenti e per ovvi motivi non possiamo comprare server decisamente sovradimensionati per coprire i picchi.
Se oggi un cliente dovesse eseguire una query mastodontica, il server database ne risentirebbe, ma non è una limitazione del nostro server, bensì è il cliente che ha eseguito una operazione fuori standard (e non autorizzata, visto che violerebbe almeno 1 o 2 punti del contratto).

Questi sono i rischi dei piani shared hosting, di tutti i provider, non solo nostri.
Se si acquista un piano condiviso, bisogna sapere che si rischia di avere dei rallentamenti, in base a cosa stan facendo gli altri utenti.

Allo stesso modo se si acquistano delle VPS con overselling massiccio o con poco isolamento, un utente che sta sullo stesso vostro nodo potrebbe mettere fuori uso anche la vostra VPS.

Gli errori li abbiamo fatti anche noi, e li abbiamo sempre ammessi.
Quando abbiamo fatto la prima migrazione dei database, è stato a causa di un nostro errore di valutazione. Li i siti erano sempre lenti, 20 ore su 24. E non pochi minuti al giorno.

Abbiamo prontamente spostato i database su una macchina dedicata.
Col passare del tempo anche tale macchina si è dimostrata insufficiente.
Anche in questo caso, abbiamo prontamente ordinato e spostato i database su un nuovo server, per poter offrire un servizio sempre migliore.

Non abbiamo mai negato i nostri problemi ed i nostri errori, però non tolleriamo che ci si dia la colpa quando alcuni minuti al giorno, per colpa di qualche utente, il server database che il 99.99% del tempo non supera lo 0.9 di load, collassa.

Questa è la natura degli shared hosting, non ci sono risorse garantite, sono condivise, e può capitare (ed infatti capita) che un utente se ne appropri ai danni di altri. Il nostro compito è disattivare il cliente, ma non è semplice individuare il colpevole quando i problemi si verificano per così breve durata.

Quello che sto cercando di far capire (a chi vuole capire) è che per avere risorse garantite e dedicate bisogna acquistare servizi garantiti e dedicati.
Noi li abbiamo, ma ovviamente hanno un costo tutt'altro che "low".

Noi abbiamo la possibilità di fornire sia un servizio lowcost senza garanzie, sia un servizio di fascia alta con garanzie e risorse dedicate, l'importante è scegliere il piano hosting che più si aggrada alle proprie necessità.

Purtroppo da un pero non nascono mele e non ve la potete prendere con il contadino che vi affitta e cura la terra in cui avete piantato il pero se stan crescendo pere e non mele.

In maniera analoga, noi vi affittiamo un pezzo di terra (un piano hosting) che potete coltivare come vi pare. Però non potete dare la colpa a noi se il contadino che vi sta di fianco usa tutta l'acqua presente nei silos, che sono in comune, per irrigare il suo campo. Se lo becchiamo lo mettiamo fuori uso, ma non sempre è possibile. L'acqua abbonda per tutti, ma se uno lascia il rubinetto aperto ovviamente quella finisce. La colpa è di chi ha lasciato il rubinetto aperto, non nostra.

:alcool::alcool: :adminpower: :alcool::alcool:

Web4Web.IT - Low Cost Hosting
Pacchetti multidominio a partire da € 10,00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
01-06-2010, 22:55
Messaggio: #26
RE: Rallentamenti
(28-05-2010 15:05)orochimaru Ha scritto:  : https://www.web4web.it/forum/post-2186.html#pid2186Le questioni tecniche riportate da Gandalf sono sicuramente vere. Il problema però è anche a monte, che wordpress fosse pesante lo sapevate anche prima di mettere in piedi un servizio di Hosting condiviso, e sapevate anche che molti lo avrebbero utilizzato. Di conseguenza, visto che c'è bisogno di un imponente ribilanciamento del carico, forse c'è stato un piccolo errore nella progettazione dell'infrastruttura, che infatti non a caso ora deve subire un corposo ribilanciamento per far fronte ai continui sovraccarichi. Ribilanciamento pesantemente ostacolato a quanto ho capito dal pannello di controllo, questo forse significa che non era nemmeno stato preventivato di dover ricorrere ad una infrastruttura configurata come la si sta configurando ora.

Se lascio una BMW in un quartiere malfamato con le portiere aperte e le chiavi inserite, e me la rubano...certo che è colpa dei ladri..ma forse una piccola leggerezza l'ho compiuta pure io, no? Siete umani, un'errore di gioventù ci sta, ogni tanto forse bisognerebbe anche avere l'umiltà di ammettere qualche piccolo errore che c'è sicuramente stato (per mesi ad esempio il memory limit non era impostato correttamente...credo impattando sul server).

Poi è chiaro che conta molto il comportamento dei clienti e gli script utilizzati, ma la colpa non può essere solamente di questi ultimi, e non si può continuare a dire che questo è l'hosting condiviso...se non vi va bene ciao, anche perchè qui: http://www.web4web.it/hosting scrivete:

Citazione:Nonostante il basso costo delle nostre offerte low cost, i nostri piani hosting, sono ottimizzati per ospitare siti web, di medie e grandi prestazioni, come portali ed e-commerce, mantenendo uno elevato standard qualitativo.

Tutti i server utilizzati sono DELL PowerEdge 2950, DELL PowerEdge R710 o superiori (sempre DELL) con RAID 1 hardware. Non utilizziamo server assemblati e/o computer di fascia desktop nemmeno per i servizi meno impegnativi come i DNS. La scelta del RAID 1 hardware ci consente di ottenere massime prestazioni in lettura e scrittura ed allo stesso tempo il massimo grado di protezione per i dati. Infine, è sempre presente un disco spare pronto ad entrare in azione in tempo reale in caso di guasto ad uno dei dischi che compongono il RAID.

Questo, Gandalf, stride un pochettino con la tua definizione di hosting condiviso, visto che si parla di grandi prestazioni. La cosa positiva è che, come ho già detto, Web4web si impegna al massimo nel risolvere i problemi, e si vede, poi che non ci riesca in tempi brevi è un'altro discorso, ma è il motivo per cui sino ad ora sono rimasto, nonostante gli evidenti problemi degli ultimi mesi.

Il più bell'intervento nella storia di questo forum!!!
Hai detto tutto quello che si poteva dire!

(eh ragazzi... cari clienti che non capite nulla di DB... Whistling il problema è Wordpress! Talmente fatto male che lo usano milioni di persone nel mondo... ma tutti su hosting dedicato ovviamente!).
Trova tutti i messaggi di questo utente
01-06-2010, 23:06 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-06-2010 23:10 da Gandalf.)
Messaggio: #27
RE: Rallentamenti
Se fosse un problema di dimensionamento dei server il rallentamento ci sarebbe SEMPRE, non di tanto in tanto in base a cosa fanno i clienti.

Pertanto, non è un problema di dimensionamento, perchè se oggi, con un picco di traffico notevole, oltre 10mbit, il server database non ha superato lo 0.20 di load, vuol dire che l'hardware è tarato a puntino.

Certo, noi sapevamo che wordpress crea problemi, ma non problemi lato nostro, sono più problemi lato vostro, visto che siete voi ad usarlo.

E poi chi ha mai parlato di solo wordpress? Non raccontiamo stupidaggini pur di voler aver ragione. Io non ho mai detto che è wordpress a bloccare il server.
Ho detto che sono i clienti, ma non tutti usano wordpress, alcuni usano script fatti in casa che spesso e volentieri sono anche peggio.

Torno a ripetere, se non vi piacciono i nostri servizi, se non vi piace come son configurati i server, se non vi piace avere un rallentamento di pochi minuti alla settimana, vi invitiamo ufficialmente a cambiare fornitore il prima possibile.

Non è colpa nostra se avete scelto per il vostro business di primaria importanza (a tal punto da non poter tollerare un rallentamento di tanto in tanto) un hosting condiviso lowcost.

E' come volersi lamentare perchè in un condominio gli inquilini al piano di sotto fanno casino tutta la notte e non si riesce a dormire. Se non ti va bene, compra una casa indipendente, di certo non è colpa degli amministratori di condominio se i condomini fanno baccano.
L'unica cosa che possiamo fare è staccare i casinari (ed infatti ne stacchiamo a iosa tutti i giorni), di certo non possiamo ucciderli.

Allo stesso modo in cui voi dite che avremmo dovuto prevedere sin da subito i problemi con wordpress (cosa che abbiamo fatto), anche voi avreste dovuto informarvi sul significato di hosting condiviso e delle sue problematiche e valutarne la compatibilità con le vostre necessità.

Comunque sia, Mayan pubblica i tuoi siti. Da adesso in avanti chi interviene lamentandosi lo deve fare pubblicando il proprio sito in hosting da noi. Non sia mai che il problema sia dato da una pagina da 6MB (già capitato) per poi venirsi a lamentare sul fatto che carica lentamente.

:alcool::alcool: :adminpower: :alcool::alcool:

Web4Web.IT - Low Cost Hosting
Pacchetti multidominio a partire da € 10,00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2010, 00:25 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-06-2010 00:30 da Mayan.)
Messaggio: #28
RE: Rallentamenti
Coda di paglia prende fuoco....

(01-06-2010 23:06)Gandalf Ha scritto:  : https://www.web4web.it/forum/post-2233.html#pid2233Da adesso in avanti chi interviene lamentandosi lo deve fare pubblicando il proprio sito in hosting da noi. Non sia mai che il problema sia dato da una pagina da 6MB (già capitato) per poi venirsi a lamentare sul fatto che carica lentamente.

Condivido pienamente questa nuova regola!!
Non vorrei solo che venisse usata per aumentare il solito discorso "Vedi? è colpa tua che hai Wordpress!" o altre giustificazioni simili.

Fortunatamente il sito non deve darmi da mangiare quindi non ho bisogno di semidedicati né VPS (che manco so cosa siano).

Personalmente ciò che mi dà fastidio (oltre agli infiniti problemi che ha sto server) è che ci sono cascato come un allocco.

Oltre alle giuste osservazioni di Orochimaru nelle quali riporta VOSTRE parole riguardanti strani nomi e sigle a me sconosciute, aggiungerei anche queste: http://www.web4web.it/server-farm altre VOSTRE parole dalle quali fate capire che l'unica cosa che vi manca è il teletrasporto, ma state lavorando in merito.

All'epoca, leggedo le VOSTRE parole, ho pensato che se il mio precedente shared hosting non aveva mai un down ed era veloce pur senza avere i raggi fotonici di Web4Web, che effetti strabilianti avrei potuto avere con un vostro semplice piano Micro???

Alla luce di queste altisonanti sfilze di sigle e nomi (questo è marketing e vi faccio i miei complimenti!) a me sconosciute come credo al 95% dei vostri utenti, da buon consumatore medio sono accorso ad acquistare!!!!

Costava 2 euro in meno del mio precedente hosting, aveva 150 MB in più, email e DB illimitati!!! Che volevo di più?

La delusione non ha tardato ad arrivare.

Siamo in 10 a lamentarci? Tenuto conto che gli iscritti al forum sono 100 siamo già un 10%.

Hai 1000 siti registrati? Quanti di questi sono realmente attivi? Quanti sono del ragazzetto col blog e 15 euro in tasca da spendere per mettere online la sua ultima caccola estratta dal naso?
A quanti di questi non frega o non sa niente del down, up, noc, ping, ecc?

Va da sè che chi sceglie questi piani lo fa per siti poco più che "amatoriali", creati da persone molto spesso non esperte ma, sfortunatamente per voi, non sempre.

Se io fossi un professionista che lavora esclusivamente col web certo non sarei venuto da voi o quantomeno non avrei preso uno shared hosting.

Ripeto e concludo. Con le vostre parole (dei link di cui sopra e riprese da Orochimaru) avete fatto sorgere aspettative di gran lunga superiori alle vostre possibilità o capacità, deludendo chi ha creduto in voi. Anche questo fa parte del pacchetto marketing!

"Volete un hosting low cost" - ci dici - "prendetevi anche le meritate grane e non rompete!"
Giusto!

Allora io ti rispondo "Hai voluto fare un hosting low cost? Adesso prenditi i meritati clienti che rompono!"

Buona serata.


(p.s. Non metto i links per evitare che vengano indicizzati e collegati a questa discussione che non fa onore a nessuno. Ma dovresti già averli. Non sono in Wordpress. Uno è Joomla base con 19 pagine statiche e un modulo contatti, e l'altro e una pagina di solo HTML... non sono io il tuo succhiatore di risorse!)
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2010, 00:31 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-06-2010 00:31 da Gandalf.)
Messaggio: #29
RE: Rallentamenti
Guarda, non leggo nemmeno il tuo intervento. E' sicuramente solo un pretesto per trovare da dire, sai fare solo questo.

Non aggiungerò altro in questo thread. Tu, però, non mentire, cerca di essere onesto con gli altri utenti, hai appena rinnovato, se fa così schifo il server non avresti rinnovato.

Vuoi un rimborso? Scrivi alla nostra amministrazione, ti rimborseranno il 100% del canone eccetto la registrazione dominio, ovviamente, così puoi andartene nel giro di 2 minuti.

EDIT: sta di fatto che nonostante tu condivida la nuova regola, non hai pubblicato il sito. O lo pubblichi o ti banno.

:alcool::alcool: :adminpower: :alcool::alcool:

Web4Web.IT - Low Cost Hosting
Pacchetti multidominio a partire da € 10,00
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2010, 00:39 (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-06-2010 00:43 da Mayan.)
Messaggio: #30
RE: Rallentamenti
Chi non ha argomenti passa alle minacce.

Ho scritto perchè non ho messo i link. Te li mando in PM.

Ora voglio vedere se minacci chiunque si dimentica di mettere i link!

Ok, non mento e sono onesto con gli altri utenti. Non sono io che ho rinnovato. Spiacente ma hai sbagliato persona.

Segue lettere all'amministrazione. I down del server li accetto, le minacce e ricatti no.

Stammi bene signor "ho sempre ragione!"
Trova tutti i messaggi di questo utente


Altri utenti che stanno visualizzando questa discussione

1 utente stanno visualizzando questa discussione: (0 membri, e 1 visitatore).
 
Discussioni correlate...
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Forti rallentamenti su Shared Hosting e su web4web.it orochimaru 195 526.050 25-05-2010 15:37
Ultimo messaggio: Gandalf
 
Vai al forum:


Permessi di scrittura
Non puoi inserire nuove discussioni.
Non puoi inserire risposte.
Non puoi inserire allegati.
L' HTML è disattivato.
Il MyCode è attivato.
Le faccine sono attivato.
Il codice [img] è attivato.